Poem of the day

In morte del suo padre
by Ugo Foscolo (1778-1827)

Era la notte; e sul funereo letto
      Agonizzante il genitor vid’io
      Tergersi gli occhi, e con pietoso aspetto
      Mirarmi e dirmi in suon languido: addio.
Quindi scordato ogni terreno obbietto
      Erger la fronte, ed affissarsi in Dio;
      Mentre disciolta il crin batteasi il petto
      La madre rispondendo al pianto mio.
Ei volte a noi le luci lacrimose,
      Deh basti! disse e a la mal ferma palma
      Appoggiò il capo, tacque, e si nascose.
E tacque ognun: ma alfin spirata l’alma
      Cessò il silenzio e a le strida amorose
      La notturna gemea terribil calma.

Leave a Reply

Your email address will not be published.